Chiusi in via definitiva dalla Giunta comunale i procedimenti per le 4 proposte di accordo operativo respinte dal Cuav

L’Amministrazione comunale ha chiuso in via definitiva, con un’apposita delibera per ciascuna delle aree urbane coinvolte, i procedimenti riguardanti le proposte di accordo operativo per le quali il Cuav ha espresso, nelle scorse settimane, parere negativo: gli ambiti territoriali APP 8 Einaudi (12.700 metri quadri nelle adiacenze di via Einaudi), APP 10 Galnea (36 mila metri quadri in zona Veggioletta), AL 8 Germoglio e AID 13 Sift, rispettivamente 38 mila e 7 mila metri quadri nei pressi di corso Europa.
Nella seduta di martedì 12 dicembre, la Giunta comunale ha infatti formalizzato la presa d’atto dei pareri motivati del Comitato urbanistico di area vasta – composto da Regione Emilia Romagna, Comune e Provincia di Piacenza – in merito alle quattro proposte valutate negativamente. Ciascuna di esse è oggetto di una specifica delibera in cui si richiama l’attuazione – anche in termini di trasparenza e partecipazione della collettività – di tutti gli iter previsti dalla legge regionale n. 24 del 2017, ripercorrendo la cronologia della documentazione presentata e delle osservazioni raccolte a seguito della pubblicazione sul Burert.
“Nel recepire la valutazione del Cuav, espressa all’unanimità dai tre enti (Regione, Comune e Provincia) che ne sono parte, le delibere sanciscono definitivamente l’improcedibilità delle proposte di accordo operativo cui fanno riferimento. Si chiude dopo un iter travagliato un lungo percorso burocratico che vede l’Amministrazione soddisfatta dell’esito raggiunto”.

 

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome