Ubriaco aggredisce un barbiere ed un carabiniere in via Colombo a Piacenza: arrestato

Uno straniero di 33 anni, disoccupato ed irregolare è finito mei guai ieri pomeriggio, 10 gennaio, nella zona di via Colombo a Piacenza. L’uomo, annebbiato dai fumi dell’alcol, ha prima litigato con i clienti e titolari di due esercizi pubblici, danneggiato due vetture in strada e poi ha pensato bene di aggredire un carabiniere. Non senza fatica è stato reso inoffensivo e portato in caserma. Al termine delle formalità di rito è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e ubriachezza. Il carabiniere ferito è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso avendo riportato la frattura di un dito della mano destra.

Tutto è incominciato nel tardo pomeriggio di ieri a seguito di una chiamata al 112. Un passante preoccupato aveva segnalato un litigio in strada tra due uomini. Sul posto sono immediatamente intervenuti due equipaggi del Radiomobile di Piacenza. Al loro arrivo i il 33enne, visibilmente ubriaco,  si è subito dimostrato poco collaborativo ed a fatica è stato “contenuto” all’interno della “gazzella”, dove ha continuato ad agitarsi fino all’arrivo alla caserma di via Beverora. In precedenza se l’era presa con i clienti e con il titolare di un “barber shop” (a cui aveva sferrato un pugno sullo zigomo destro) e successivamente con i clienti ed il titolare di un bar in via Colombo. Appena uscito dal barbiere aveva anche  danneggiato il parabrezza dell’auto del titolare e prima di entrare nel bar aveva rotto lo specchietto retrovisore dell’autovettura del gestore. L’uomo, dopo la completa identificazione, è stato arrestato.

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome