Tony Capuozzo mercoledì al PalabancaEventi presenta il suo libro “Nessuno più canta per strada”

Dopodomani, mercoledì 29 novembre alle 18, al PalabancaEventi di via Mazzini (Sala Corrado Sforza Fogliani), sarà presentato il volume “Nessuno più canta per strada” (Edizioni Biblioteca dell’Immagine) di Tony Capuozzo. Il libro sarà illustrato dall’autore – giornalista, scrittore, vicedirettore del TG5 ed editorialista de Il Foglio – in dialogo con Antonino Coppolino, presidente dell’Associazione dei Liberali Piacentini.

La pubblicazione contiene una raccolta di articoli che raccontano gli anni Ottanta, definiti da Capuozzo una prateria, anni tumultuosi come uno spaghetti western. «In quella prateria – scrive l’autore nella prefazione – ho vagabondato come un predicatore che non ha morali da spacciare, ma solo curiosità sue da soddisfare. Gli anni di piombo erano – quasi – passati, e non c’erano più bandiere da sventolare. Tornavo da viaggi lontani, e cercavo di guardare al mio stesso paese come un estraneo. Qualche volta i direttori pensavano ai miei viaggi come a un vizio, o a un premio, e imponevano quelle vicende paesane come un dazio da pagare, o una penitenza. No, a me piacevano, ed era una sfida raccontare quei luoghi dove sembrava non succedesse mai nulla, e una sfida più grande raccontare come un portento qualcosa che invece era sotto agli occhi di tutti, l’esotismo sotto casa. L’ho fatto con metodo, regolarmente, dedicandovi molto tempo, con lentezza. Non era sempre una scrittura nobile: ero un carrozzone da frontiera, barbiere e chirurgo insieme, racconti e fotografie per guadagnarmi i soldi per vivere. Ho scritto guide turistiche e pezzi non firmati per i fascicoli di TuttoCittà, quando i telefoni erano ancora dei monumenti casalinghi e le guide erano il censimento del mondo. Ho revisionato testi scolastici di geografia, e scritto per piccole testate ormai scomparse senza lasciare traccia di sé. Però ho provato a raccontarli, quegli anni in cui la televisione cambiava il paese e non aveva ancora cambiate me».

Agli intervenuti, con precedenza ai soci prenotati ed ai clienti prenotati, sarà riservata copia del volume.

La partecipazione è libera con prenotazione ([email protected]; 0523 542441).

 

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome