Piazza Cittadella. Un pezzo di Piacenza abbandonato in mano a bande di ragazzini

Anche oggi ennesima rissa fra giovanissimi che imperversano liberamente in zona, con crescente disagio di abitanti e negozianti

Piazza Cittadella, proprio davanti a palazzo Farnese, è un angolo di Piacenza tanto centrale quanto vergognosamente abbandonato a sé stesso, divenuto – per incuria e noncuranza – terra di nessuno, anzi terra di bande giovani che scorrazzano liberamente.

Oggi pomeriggio è stata teatro dell’ennesima rissa fra ragazzini e sono dovute intervenire le forze dell’ordine. Gli abitanti ed i negozianti della zona hanno più volte segnalato la degenerazione dell’area. Hanno anche raccolto firme e presentato una petizione all’amministrazione comunale denunciando una situazione di disagio e pericolo che è sotto gli occhi di tutti ma che evidentemente sfugge a chi dovrebbe reggere le redini di questa città. In tanti mesi nulla è stato fatto.

Dopo aver spostato i bus nel “deserto” di via Colombo la storica autostazione è stata lasciata decadere inesorabilmente: marciapiedi rotti, sporcizia, scritte sui muri sono diventate il contesto perfetto per riunioni di giovani e giovanissimi (molti minorenni) che soprattutto nei week-end, in pieno pomeriggio, consumano abbondanti dosi di alcolici (e non solo) e girano nelle vicine strade importunando chiunque capiti sotto tiro, con crescente arroganza, e si spostano in gruppo, alla faccia dei Dpcm anti Covid.

Tutti sanno, tutti vedono ma nessuno interviene. Forse, al di là dei proclami, occorrerebbe che qualcuno prendesse il toro per le corna, si decidesse sul destino dell’ex stazione e, in attesa, si manutenessero e pulissero le aree verdi e gli edifici e soprattutto si facesse sentire, ogni giorno, ogni fine settimana, il fiato sul collo a queste “gang”

Oppure si può continuare con l’atteggiamento delle tre scimiette sagge “non vedere il male, non sentire il male, non parlare del male”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome