Inaugurato oggi il campo di tulipani e narcisi di Cascina Gina a Caorso

Confagricoltura Piacenza: a due passi dalla città, un campo che è uno scrigno di sorprese

È stato inaugurato questa mattina alla presenza del Sindaco di Caorso, Roberta Battaglia, il campo tulipani e narcisi di Cascina Gina. Dopo il successo dello scorso anno, l’azienda associata a Confagricoltura Piacenza ripropone, ulteriormente differenziandole, attività ed esperienze che è possibile fare nel suo grande campo fiorito. Al taglio del nastro, insieme alla Sindac,a hanno partecipato, per il comune, l’Assessora all’agricoltura Carla Trabucchi e il geometra Diego Ghidelli.  Al fianco dei propri associati, Giuseppe ed Elisabetta Merli, erano presenti il Segretario di Zona, Enrica Cabrini e la Responsabile della Comunicazione, Elena Gherardi. Essenziali, anche se sempre dietro le quinte, la fotografa Daniela Zacchi che di Cascina Gina è anche la social manager e la compagna di Giuseppe, Sara, professionista nella grafica, che ha realizzato magliette e borse con disegnati i fiori di Cascina Gina.

“Le miti temperature di questi giorni stanno trasformando il campo in un’esplosione di colori” ha detto soddisfatto Giuseppe Merli. “Quest’anno proponiamo anche i narcisi e abbiamo ulteriormente ampliato le attività possibili tra i fiori. Molto apprezzato lo yoga, ma anche i laboratori per i bambini. L’altra sera, con l’aia illuminata dalle lucine e i fiori alla luce del tramonto, mi sono davvero emozionato”. “È un’iniziativa – ha detto Roberta Battaglia – per la quale c’era attesa, è apprezzata e vissuta sia dal paese qui vicino che dai tanti che dalla città si trovano in una manciata di minuti all’interno di una fiaba”.

Soddisfazione espressa da parte di Confagricoltura Piacenza. “Circondarsi di natura, di colori, vedere germogliare i fiori è un bisogno che i fratelli Merli hanno intercettato” – ha commentato Elena Gherardi.

“Siamo orgogliosi delle nostre imprese, che come in questo caso mostrano intraprendenza e sono sempre pronte a cogliere le opportunità e le possibilità di sviluppo aziendale che vengono dalle bellezze della natura, dalla multifunzionalità e anche dall’interazione simbiotica con l’ambiente” – ha commentato Enrica Cabrini.

Giuseppe ed Elisabetta Merli, nella campagna di Caorso, conducono l’azienda appartenente da generazioni alla loro famiglia, un’impresa agricola di circa 50 ettari da sempre vocata alla coltivazione di cereali e orticole, ma rispetto alle coltivazioni di mamma Maria Matilde e papà Severino, purtroppo mancato a dicembre e a cui è andato un commosso pensiero anche in occasione dell’Inaugurazione, negli ultimi anni hanno differenziato.  L’impresa ribattezzata “Cascina Gina” dal nome del podere ha dedicato, già dalla scorsa primavera, circa 5000 metri quadrati ai bulbi: alle oltre 30 varietà di tulipano quest’anno si affiancano anche diverse varietà di narcisi.

 

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome