Diciassette consumatori di droga segnalati dai carabinieri di San Nicolò

Nell’ultimo mese e mezzo i controlli dei carabinieri della stazione di San Nicolò a Trebbia hanno portato all’identificazione di 95 persone e al controllo di 43 veicoli. Diciassette individui sono state segnalati quali assuntori di droga (quattordici uomini e tre donne, tra i 20 e i 56 anni). Due di loro hanno tentato di buttare la droga tra i cespugli subito recuperata dai militari.

Sei sono stati fermati a bordo della propria auto, a Mamago di Gragnano, in località La Noce di Rottofreno, alla Malpaga di Calendasco. Un 36enne è stato fermato mentre era a bordo di un monopattino elettrico ed è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina. Tre giovani di 34, 26 e 25 anni sono stati controllati dinanzi ad un locale ed avevano addosso alcuni spinelli già pronti, hashish e marijuana per uso personale. Particolare il caso di due giovani i quali, uno sulla strada per la Malpaga e l’altro mentre era fermo a bordo della sua auto nel parcheggio del cimitero di Centora, alla vista della pattuglia hanno cercato di disfarsi di circa 3 grammi di eroina e di circa 3 grammi di marijuana gettandoli dal finestrino nei cespugli

In totale sono stati sequestrati circa 32 grammi di droga tra marijuana, hashish, cocaina ed eroina. Nei confronti di 6 persone è scattato il ritiro della patente di guida poiché trovate in possesso di stupefacente mentre erano al volante della propria auto. Grazie anche alla segnalazione di alcuni cittadini che hanno riferito di insoliti via vai di auto, le zone periferiche di Rottofreno e San Nicolò, le aree rurali di Gragnano Trebbiense e le aree golenali del fiume Po nel Comune di Calendasco sono stati gli obiettivi dei controlli svolti dai carabinieri di San Nicolò soprattutto in orario serale e notturno. I controlli preventivi sono stati intensificati anche lungo le principali arterie stradali, la via Emilia e la strada che porta a Borgonovo Val Tidone, ma soprattutto sono stati presidiati i principali luoghi di aggregazione.

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome