Arrestato il rapinatore della farmacia di San Lazzaro

La polizia nel giro di 24 ore dal colpo, avvenuto la scorsa settimana, ha individuato il trentatreenne pavese. A casa aveva ancora la pistola giocattolo utilizzata

Mercoledì scorso, 14 febbraio, a Piacenza, un rapinatore armato aveva preso d’assalto un farmacia a San Lazzaro. Verso l’ora di chiusura l’uomo si era introdotto nei locali dell’esercizio e si era fatto consegnare circa 1.200 euro di incasso.

Sul posto erano prontamente intervenute le volanti che avevano raccolto una serie di elementi utili alle indagini.  Nemmeno 24 ore dopo la polizia era riuscita ad individuare il rapinatore, un trentatreenne italiano, residente in provincia di Pavia con parecchi precedenti per reati contro la persona.

 L’analisi dei filmati di videosorveglianza e le dichiarazioni dei testimoni hanno permesso di raccogliere elementi a carico del soggetto sia per la rapina in questione sia per un tentativo di rapina ai danni di un tabaccaio della stessa zona, avvenuta poco prima, questa volta senza l’uso della pistola.

L’abitazione dell’uomo, nel pavese, è stata perquisita e sono stati trovati i vestiti utilizzati durante la rapina, una pistola giocattolo senza tappo rosso e denaro che lo giovane ha ammesso essere parte della refurtiva (120 euro su 1200 dichiarati dalla farmacia).

La comparazione tra le immagini del rapinatore riprese dalle telecamere e quelle del soggetto perquisito ha permesso di accertarne l’identità ed alla fine ha ammesso di essere l’autore dei due episodi. E’ stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria e portato in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il fatto che non si fosse disfatto della pistola lascia pensare che potesse effettuare ulteriori colpi. Sono in corso approfondimenti investigativi per accertare se il soggetto abbia colpito in altre circostanze in questa Provincia o in quelle vicine.

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome