L’Assigeco ci prova fino all’ultimo, ma al PalaBanca la spunta Forlì

UCC Assigeco Piacenza – Unieuro Forlì 77-80 (27-23; 13-22; 15-17; 22-18)

L’Assigeo Piacenza cade sotto i colpi della Unieuro Forlì in un match casalingo molto combattuto che ha visto il ritorno al PalaBanca dell’ex Davide Pascolo. Dopo dua quarti equilibrati la formazione romagnola tocca la doppia cifra di vantaggio nel terzo quarto, poi arriva la risposta d’orgoglio dei padroni di casa all’inizio dell’ultima frazione di gioco: i ragazzi di coach Salieri si riportano sotto di una sola lunghezza, ma le prodezze di Allen chiudono la partita e consegnano i due punti a Forlì. Arrivano comunque segnali positivi per Piacenza, capace di giocarsela fino all’ultimo minuto contro una delle favorite per la promozione finale dimostrando a fasi alterne il carattere già visto nelle prime uscite stagionali. Ora per l’Assigeco è già tempo di pensare alla prossima gara, che avrà luogo mercoledì 1 novembre nel match infrasettimanale contro Pallacanestro Trieste.

PRIMO QUARTO
Partono bene gli ospiti che nei primi minuti trovano con continuità il fondo della retina. L’attacco Assigeco si poggia sulle spalle di Sabatini, autore dei primi sette punti di squadra, ma Forlì si mantiene in vantaggio grazie alle tre triple di Pollone e le penetrazioni di Valentini. Il vantaggio dei romagnoli tocca quota +10 grazie al jumper di Valentini (9-19), poi Piacenza si riporta sotto con la tripla di Bonacini e il tap-in di Serpilli. La rimonta biancorossoblu si completa pochi minuti più tardi con una tripla dello stesso Serpilli, poi Skeens appoggia sulla sirena il canestro del +4 (27-23).
SECONDO QUARTO
Serpilli apre il quarto con un fadeaway, Cinciarini riavvicina gli ospiti ma Bonacini risponde con una penetrazione al ferro. Allen riporta Forlì a un possesso di distanza, poi la rimonta ospite viene completata da Zilli grazie a tre giri in lunetta senza errori (33-36). Il canestro dalla media di Querci ripristina l’equilibrio tra le squadre, Allen segna da tre, subisce il fallo ma non converte il libero supplementare e sulla sirena Cinciarini mette la tripla del +5 rispondendo ai liberi di Sabatini (40-45).
TERZO QUARTO
I padroni di casa rispondono ai canestri di Zilli e Pollone con due centri dall’arco di Querci che tengono la partita in equilibrio, ma Forlì continua a spingere e trova il fondo della retina grazie a Pascolo e Allen. L’appoggio di Filoni riporta sotto Piacenza, ma due giri in lunetta di Allen mandano gli ospiti sul +9 (50-59). Forlì raggiunge la doppia cifra di vantaggio con la penetrazione dello stesso Allen, poi l’Assigeco ricuce parte dello svantaggio coi canestri di Miller e Serpilli (55-62).
QUARTO QUARTO
L’Assigeco inizia forte e si riporta sul -2 grazie ai liberi di Miller e la tripla dall’angolo di Veronesi, risponde Forlì con Valentini e Cinciarini mai padroni di casa insistono con Serpilli e Bonacini. Miller replica a Johnson, Cinciarini va a segno dal post basso, ma l’Asigeco si riporta definitivamente in partita con l’and-1 di Miller (69-70). Minuti decisivi del match, gli ospiti si affidano alle giocate di Allen e la guardia americana trova il modo di chiudere il match con tre canestri decisivi che calano il sipario sul match, nonostante le due triple di Piacenza a ridosso della sirena (80-77)
DATI STATISTICI
UCC Assigeco Piacenza: Gherardo Sabatini 17 (4/4, 2/6), Lorenzo Querci 11 (1/1, 3/6), Giovanni Veronesi 4 (0/1, 1/4), Malcolm Miller 13 (4/7, 0/4), Brady Skeens 4 (2/3 da due), Niccolò Filoni 4 (2/3, 0/1), Filippo Gallo 0 (0/1, 0/2), Michele Serpilli 15 (4/5, 2/3), Federico Bonacini 8 (2/3, 1/3), Milos Joksimovic NE, Umberto Manzo NE
Allenatore: Stefano Salieri (assistenti: Humberto Manzo, Alessandro Susino)

Unieuro Forlì: Fabio Valentini 8 (4/7, 0/5), Kadeem Allen 24 (8/13, 1/2), Luca Pollone 13 (2/4, 3/3), Xavier Johnson 8 (3/5 da due), Giacomo Zilli 8 (1/2 da due), Federico Zampini 8 (3/3, 0/3), Daniele Cinciarini 9 (2/4, 1/2), Davide Pascolo 2 (1/5 da due), Todor Radonjic 0 (0/1, 0/2), Maurizio Tassone 0 (0/0)
Allenatore: Antimo Martino (assistenti:Andrea Fabrizi, Paolo Ruggeri)

DICHIARAZIONE ALLENATORE
“È stata una partita decisa da episodi, il problema vero è che abbiamo tirato i liberi con il 56% contro il loro 76%, e questo è un problema che abbiamo già accusato in altre partite. L’altro dato negativo sono stati i rimbalzi, loro hanno preso 15 rimbalzi in e questo dato ci deve fare riflettere. Forse non abbiamo avuto quello che ci si attendeva dalla coppia americana, per fortuna abbiamo supplito con una buona coralità e con una prestazione importate di Michele Serpilli che ci ha dato sostanza, linearità, e punti. Ci è mancata quella aggressivita e quella fisicita che avevamo messo in mostra a Cento, poi sappiamo che Forlì è una squadra di alto profilo, ma oggi ho un po’ di rammarico per non aver portato a casa la vittoria”.

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome