Dal 20 novembre 15 militari in più a Piacenza per la sicurezza urbana. Per la Lega un risultato storico”

Soddisfazione anche da parte di Fratelli d'Italia con Soresi, Domeneghetti e Zanardi

Operazione strade sicure esercito

“Come promesso dal 20 novembre diventeranno operativi i 50 militari dell’ultima rimodulazione dell’operazione Strade Sicure che destina a Piacenza 15 nuove unità nell’ambito del potenziamento del piano di sicurezza urbana. Si tratta di un risultato storico per la nostra città”.  Lo annunciano il capogruppo della Lega in Regione e segretario Lega Emilia Matteo Rancan, Luca Zandonella, segretario provinciale e capogruppo Lega in consiglio comunale a Piacenza e la senatrice Elena Murelli, ringraziando il Ministero dell’Interno e il sottosegretario Nicola Molteni che ha seguito in prima persona le varie tappe del provvedimento.

“Da sempre il presidio del territorio e la sicurezza dei cittadini sono priorità della Lega, ed ora, il Governo ha dato una risposta tangibile alla richiesta di più sicurezza che arriva dal territorio. La sicurezza dei nostri cittadini è da sempre una delle principali priorità dell’azione di governo e amministrativa a cui teniamo” hanno concluso Rancan, Zandonella e Murelli.

Gruppo consigliare di FdI: soddisfatti che la nostra richiesta sia divenuta realtà.

Da anni Fratelli d’Italia chiede a gran voce di riattivare l’operazione “Strade Sicure” a Piacenza, che prevede l’impiego di personale militare appartenente alle Forze Armate per specifiche ed eccezionali esigenze di prevenzione della criminalità.

E che Piacenza, soprattutto ultimamente, ne avesse la necessità, è ormai sotto agli occhi di tutti.

La riattivazione dell’operazione “Strade Sicure” compariva nel programma elettorale di Fratelli d’Italia nella campagna elettorale del 2017, così come in quella del 2022.

Già nel 2017 il gruppo di Fratelli d’Italia aveva presentato, in Consiglio Comunale, una risoluzione per chiedere al Governo l’invio di militari a Piacenza. Richiesta, purtroppo, non soddisfatta dall’allora Governo Renzi.

E ancora, nel gennaio 2023, il gruppo consigliare di FdI ha presentato una mozione con cui richiedeva l’urgente attivazione dell’operazione strade sicure. In questi mesi, il gruppo ha reiteramene rinnovato la richiesta, in considerazione – anche e soprattutto – dell’incremento costante degli episodi di violenza e degrado che si sono consumati in città.

Accogliamo con grande favore la notizia dell’arrivo di quindici militari che pensiamo possano essere di profondo aiuto alla nostra città, sia in ottica di prevenzione, sia in ottica di sicurezza reale e percepita. Non possiamo non rilevare – affermano i consiglieri Soresi, Domeneghetti e Zanardi – che la riattivazione dell’operazione Strade Sicure, da noi richiesta da oltre cinque anni, è giunta grazie al Governo Meloni che, in questo primo anno, sta cercando con tutte le forze di riparare ai gravi errori commessi dai Governi a guida PD in tema di sicurezza e politiche migratorie”.

(Foto repertorio – Esercito Strade Sicure)

 

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome